Corsi di aggiornamento per operatori della prima infanzia e della Terza età

Udine – ottobre 2017 / aprile 2018

organizzati da

Consultorio Familiare Udinese Onlus

con la collaborazione di 

Consorzio Friuli Formazione

 

SEDE DEI CORSI

Consorzio Friuli Formazione, Largo Carlo Melzi, 2 – Udine

NUMERO PARTECIPANTI

I corsi sono rivolti ad un minimo di 16 e ad un massimo di 22 partecipanti. In caso di esaurimento dei posti disponibili sarà attiva una lista d’attesa.

ATTESTATO DI PARTECIPAZIONE

A coloro che avranno frequentato almeno il 70% delle ore del corso verrà rilasciato un attestato di partecipazione.

ISCRIZIONI

Le iscrizioni possono essere effettuate: 

online sul sito www.friuliformazione.it

oppure contattando:

Consorzio Friuli Formazione

0432/276400

info@friuliformazione.it

 

Consultorio Familiare Udinese

0432/509248

info@consultorioudinese.it

 

secondo le scadenze definite per ogni corso:

L’ASSISTENZA ALL’ANZIANO: ASPETTI MEDICI E PSICOLOGICI

Quota di partecipazione: 170,00 €

Iscrizioni entro il 10 ottobre 2017.

 

PROMUOVERE LA CRESCITA: UN VIAGGIO SENZA FINE

Quota di partecipazione: 135,00 €

Iscrizioni entro il 3 novembre 2017.

 

LAVORARE CON LA PRIMA INFANZIA: GESTIONE E RICONOSCIMENTO DEGLI ASPETTI CLINICI IN ETÀ EVOLUTIVA

Quota di partecipazione: 135,00 €

Iscrizioni entro il 20 gennaio 2018.

 

GESTIONE DELLO STRESS E DEL CARICO EMOTIVO NEI LAVORI DI CURA: PENSIERI, EMOZIONI E COMPORTAMENTI

Quota di partecipazione: 135,00 €

Iscrizioni entro il 28 febbraio 2018.

 

L’acquisto del corso darà diritto alla partecipazione gratuita al convegno 

IL BAMBINO CHE SIAMO: COME LE PRIME ESPERIENZE RELAZIONALI INFLUENZANO

IL NOSTRO MODO DI ESSERE L’ADULTO DI OGGI

che si terrà a primavera 2018. 

Per maggiori informazioni

info@consultorioudinese.it

 

 (SCARICA IL PIEGHEVOLE IN PDF)

 

PROGRAMMA DETTAGLIATO CORSI 

 

L’ASSISTENZA ALL’ANZIANO: ASPETTI MEDICI E PSICOLOGICI

DESTINATARI

Il corso è rivolto a tutti gli operatori che lavorano con gli anziani, operatori socio-sanitari (OSS), infermieri, assistenti sociali, assistenti domiciliari, animatori di case di riposo, amministratori di sostegno.


OBIETTIVI

Acquisire le modalità specifiche nel trattare con l’anziano, in particolare con l’anziano non autosufficiente e con l’anziano il cui decadimento cognitivo pone delle severe questioni nel

trattamento e nella gestione del suo stato.

 

PROGRAMMA / 24 ORE


Martedì 17 ottobre 2017 dalle 16 alle 19

Alimentare l’anziano – 1

con ANNA VOLTAZZA

La valutazione dello stato nutrizionale come routine nella pratica assistenziale, i disturbi nutrizionali e la somministrazione dei pasti.


Giovedì 19 ottobre 2017 dalle 16 alle 19

Alimentare l’anziano – 2 

con ANNA VOLTAZZA

Le malattie neurologiche, la disfagia. Cenni sulla nutrizione artificiale.


Martedì 24 ottobre 2017 dalle 16 alle 19

Problematiche cliniche dell’anziano fragile – 1 

con PAOLO GOSS

La sindrome da immobilizzazione; le infezioni croniche; la sindrome da disidratazione.


Martedì 7 novembre 2017 dalle 16 alle 19

Problematiche cliniche dell’anziano fragile – 2 

con PAOLO GOSS

L’insufficienza cardiaca, l’insufficienza respiratoria, l’artrosi e osteoporosi. Le contenzioni nell’anziano.


Giovedì 9 novembre 2017 dalle 16 alle 19

Oltre alla mente, il corpo fragile: viaggio ai confini della fragilità tra demenze, parkinsonismi e malattie da farmaci – 1 

con FERDINANDO SCHIAVO

L’invecchiamento, la fragilità e la cronicità in campo neurologico. La medicina di genere.


Giovedì 14 novembre 2017 dalle 16 alle 19

Oltre alla mente, il corpo fragile: viaggio ai confini della fragilità tra demenze, parkinsonismi e malattie da farmaci – 2 

con FERDINANDO SCHIAVO

Le demenze; la malattia di Parkinson e i parkinsonismi; le malattie da farmaci.


Venerdì 24 novembre 2017 dalle 16 alle 19

La relazione identificatoria e l’anziano – 1 

con LUCIANO RIZZI

La relazione identificatoria con l’anziano e le dinamiche psicologiche.


Venerdì 1 dicembre 2017 dalle 16 alle 19

La relazione identificatoria e l’anziano – 2

con LUCIANO RIZZI

Il contesto lavorativo dei professionisti che operano con l’anziano. Le esperienze di lavoro dei partecipanti.

 

 

PROMUOVERE LA CRESCITA: UN VIAGGIO SENZA FINE

DESTINATARI

Il corso è rivolto ai diversi professionisti della prima infanzia, in particolare a educatori di nido e insegnanti della scuola materna.

OBIETTIVI

Favorire una conoscenza psicologica profonda delle dinamiche affettive e relazionali che caratterizzano il rapporto con il bambino piccolo e con i colleghi che si occupano di infanzia.

 

PROGRAMMA / 18 ORE


Venerdì 10 novembre 2017 dalle 17 alle 20

Io ti vedo 

con CHIARA BERTOSSI

Le molteplici tipologie, valenze e funzioni evolutive dello sguardo adulto sul bambino: le tematiche del riconoscimento, del contenimento e del sostegno all’autonomia.

 

Sabato 11 novembre 2017 dalle 9 alle 12

Giocare, creare, pensare: lo sviluppo del mondo interno del bambino 

con LUCIANO RIZZI

L’importanza dell’ambiente familiare e di quello educativo nelle esperienze affettive del bambino.

 

Venerdì 17 novembre 2017 dalle 17 alle 20

Chi comanda chi: regole di relazione a casa e a scuola 

con MARCELLA ROMANO

L’autorevolezza dell’educatore: le funzioni evolutive, relazionali e sociali dei limiti e delle regole per il bambino.

 

Sabato 25 novembre 2017 dalle 9 alle 12

Rimani con me: la relazione adulto bambino 

con LORENZO RIZZI

La conquista dell’autonomia e il suo ruolo cruciale nelle relazioni bambino – caregiver.

 

Venerdì 1 dicembre 2017 dalle 17 alle 20

“Caro collega”: come gestire i rapporti interpersonali

con VALENTINA TULISSO

I processi relazionali all’interno del gruppo di lavoro: come favorire una comunicazione efficace.

 

Sabato 16 dicembre 2017 dalle 9 alle 12

Perché educare è sempre più difficile? 

con ELEONORA MATTIACCI

Riflessioni sui mutamenti che, negli ultimi anni, hanno reso sempre più complesso il lavoro educativo; le aree di criticità; laboratorio con casi ripresi da contesti educativi e clinici.

 

 

LAVORARE CON LA PRIMA INFANZIA: GESTIONE E RICONOSCIMENTO DEGLI ASPETTI CLINICI IN ETÀ EVOLUTIVA

 

DESTINATARI

Il corso è rivolto a tutte le figure che operano nell’ambito della prima infanzia: pediatri, logopedisti, psicomotricisti ed educatori.

 

OBIETTIVI

Mettere in connessione le principali figure che operano nella prima infanzia al fine di favorire la nascita di una rete capace di rispondere alle necessità del bambino e in grado di coglierne i segnali di disagio.

 

PROGRAMMA / 18 ORE

 

Sabato 27 gennaio 2018 dalle 9 alle 12

Aspetti temperamentali del bambino e loro influenza sulla relazione adulto-bambino 

con LORENZO RIZZI

I fattori genetici ed ereditari che influenzano il rapporto genitorebambino: come genitori e caregiver possono relazionarsi con i bambini e riconoscere i loro bisogni affettivi.

 

Venerdì 2 febbraio 2018 dalle 17 alle 20

Stile di Attaccamento e manifestazioni sintomatiche: aspetti di connessione e loro interpretazione 

con CHIARA BERTOSSI

La definizione di “attaccamento”, le ultime ricerche scientifiche e le modalità educative che possono essere adottate in funzione dell’attaccamento manifestato basandosi sul bisogno dei bambino.

 

Sabato 10 febbraio 2018 dalle 9 alle 12

Segnali di disagio nel bambino 

con MARCELLA ROMANO

I disagi di carattere emotivo, relazionale e comportamentale che insorgono nella prima e seconda infanzia: come comprenderli e prenderli in carico. Analisi di casi clinici.

 

Venerdì 16 febbraio 2018 dalle 17 alle 20

Ritardo di acquisizione nelle tappe dello sviluppo 

con MARCELLA ROMANO

I ritardi dello sviluppo. Analisi di materiale clinico tratto dall’esperienza di lavoro psicoterapico.

 

Sabato 24 febbraio 2018 dalle 9 alle 12

Disturbi della regolazione ed evoluzione

con LUCIANO RIZZI

Gli aspetti relazionali che influenzano eventuali ritardi o difficoltà nella capacità della diade caregiver–bambino nella regolazione dei processi fisiologici, affettivi, motori e sensoriali.

 

Venerdì 9 marzo 2018 dalle 17 alle 20

Oltre la diagnosi: lavorare sulle risorse del bambino 

con ELEONORA MATTIACCI

Come favorire l’intervento in ambito educativo e sanitario in caso di lavoro con bambino sintomatico: essere in grado di comprendere i messaggi che il bambino rivolge alle figure adulte attraverso il sintomo.

 

 

GESTIONE DELLO STRESS E DEL CARICO EMOTIVO NEI LAVORI DI CURA: PENSIERI, EMOZIONI E COMPORTAMENTI

 

DESTINATARI

Il corso è rivolto a tutte le professioni di cura: operatori socio-sanitari, infermieri, educatori professionali, operatori psichiatrici, addetti all’assistenza, psicologi.

 

OBIETTIVI

Migliorare il benessere personale relativamente al proprio lavoro fronteggiando il fenomeno di burnout, esito finale di un processo stressogeno che si verifica nelle professioni che hanno a che con fare con le relazioni interpersonali.

 

PROGRAMMA / 18 ORE

 

Mercoledì 7 marzo 2018 dalle 17 alle 20

Riconoscere i segnali di stress: cosa fare?

con ELEONORA MATTIACCI

Lo stress e le sue manifestazioni sintomatiche: come riconoscerle e gestire i primi segnali.

 

Mercoledì 14 marzo 2018 dalle 17 alle 20

Riconoscere e comprendere i sentimenti legati al contesto lavorativo - 1 

con LORENZO RIZZI

Come riconoscere, comprendere e gestire i sentimenti e le dinamiche che si instaurano nella presa in carico globale di un paziente le cui autonomie risultino in qualche misura limitate per ragioni fisiche e/o psicosociali.

 

Mercoledì 21 marzo 2018 dalle 17 alle 20

Riconoscere e comprendere i sentimenti legati al contesto lavorativo - 2 

con LORENZO RIZZI

Le dinamiche e le difficoltà del lavoro integrato di equipe nella presa in carico del paziente malato o con particolari bisogni psicologici e/o sociali: la gestione degli aspetti emotivi e la collaborazione tra i professionisti.

 

Mercoledì 28 marzo 2018 dalle 17 alle 20

Me e l’altro: lavorare con le persone – 1

con VALENTINA TULISSO

Le dinamiche relazionali nel gruppo di lavoro; l’accrescimento dell’efficacia personale e delle competenze relazionali: l’ascolto dell’altro, l’empatia, la presa delle decisioni.

 

Mercoledì 4 aprile 2018 dalle 17 alle 20

Me e l’altro: il lavoro di equipe – 2

con VALENTINA TULISSO

L’accrescimento delle abilità relazionali per potenziare il rapporto con i colleghi al fine di rendere il lavoro di squadra efficace ed efficiente: strategie di comunicazione, assertività, gestione dei conflitti.

 

Mercoledì 11 aprile 2018 dalle 17 alle 20

Tecniche di rilassamento e gestione dello stress 

con ELEONORA MATTIACCI

Le tecniche di gestione dello stress (training autogeno e rilassamento muscolare progressivo); prove pratiche sui metodi psicocorporei.

Mia figlia ha trovato molto giovamento frequentando la Casa dei Piccoli. Entrando all’asilo per la prima volta, si è relazionata facilmente con gli altri bambini ed io ho imparato ad accompagnarla nella sua crescita senza soffocarla.

la mamma di Alice, 3 anni

Vai all'inizio della pagina